Serie A

La Ct Bertolini: “Campionato molto competitivo, si vedono i frutti del lavoro della FIGC”

giovedì 20 settembre 2018

La Ct Bertolini: “Campionato molto competitivo, si vedono i frutti del lavoro della FIGC”

Spettatrice interessata della Serie A Femminile che prenderà ufficialmente il via domani, la Ct Milena Bertolini osserverà con attenzione quello che il torneo riserverà da qui a fine aprile. Nella stagione che porta al Mondiale francese, con l’Italia che tornerà a disputare la fase finale della Coppa del Mondo a vent’anni di distanza dall’ultima volta, le calciatrici sanno che il campionato rappresenta la miglior vetrina per mettersi in mostra e trovare un posto sull’aereo che a giugno porterà la Nazionale in Francia: “Sarà un campionato competitivo – avverte Bertolini - il più competitivo degli ultimi anni. Si stanno vedendo i frutti del lavoro della Federazione, visto che 8 squadre su 12 sono espressione di società di Serie A e Serie B maschile. Mi aspetto un torneo di buon livello, sono arrivate tante giocatrici straniere di qualità e il confronto con loro permetterà anche alle nostre giovani di crescere”. E qualcuna magari riuscirà a realizzare il sogno di ogni bambina che inizia a giocare a pallone: “L’Italia ha una base solida, formata dal gruppo che ha raggiunto la qualificazione al Mondiale, ma le porte della Nazionale sono aperte a tutte le ragazze che dimostreranno il proprio valore sul campo”.

L’ultimo campionato ha visto un’entusiasmante corsa a due tra Juventus e Brescia, con lo scudetto assegnato allo spareggio dopo i calci di rigore. Un finale thrilling che ha consegnato alle bianconere il primo titolo a soli nove mesi dall’ingresso della società nel calcio in rosa: “Alla squadra che vince lo scudetto spetta per forza di cose il ruolo di favorita, ma Fiorentina, Milan e Sassuolo hanno fatto un ottimo mercato e si giocheranno il titolo con la Juventus. Subito dietro vedo Roma, Chievo ed Hellas Verona. Rispetto agli ultimi anni le ‘grandi’ rischiano di perdere punti per strada”.

In attesa del campionato, è intanto iniziata l’avventura di Juventus e Fiorentina nella UEFA Women’s Champions League. Nell’andata dei sedicesimi di finale, le Viola hanno battuto 2-0 le danesi del Fortuna Hjorring, mentre la Juventus è stata fermata sul 2-2 casalingo dal Brondby: “Mi auguro che entrambe passino il turno – l’auspicio di Bertolini – sia per il prestigio che ne ricavano le società andando avanti nella più importante competizione europea sia perché le gare di Champions danno tantissimo alle ragazze in termini di esperienza. Sono partite che permettono di fare il vero salto di qualità”.

La Ct seguirà dal vivo il maggior numero di gare possibili, avvalendosi dell’area scouting federale per non lasciarsi sfuggire nessun potenziale talento: “I nostri osservatori vedranno tutte le partite dei campionati di Serie A e B, con un occhio di riguardo anche al campionato Primavera. Siamo in sinergia con i Centri Federali Territoriali e ci sentiamo quotidianamente con i tecnici dei club: l’obiettivo è quello di monitorare tutte le giocatrici italiane”.

Una buona notizia è l’ingresso di SKY nel calcio femminile, con la trasmissione di una partita a settimana della Serie A nonché delle semifinali e la finale di Coppa Italia. Un’offerta che va ad aggiungersi alla programmazione RAI per quanto riguarda le Squadre nazionali: “L’aspetto mediatico – conferma Bertolini – è importantissimo per la crescita del movimento e il fatto che la RAI e SKY diano spazio e visibilità al calcio femminile non può che far bene”.